Golf e turismo: il piacere di giocare a golf e viaggiare

Golf e turismo

Golf nella Repubblica Dominicana

(12 giugno 2008)

La Repubblica Dominicana, forte dei suoi 23 campi di fama internazionale e di numerosi progetti in costruzione, punta a diventare il punto del riferimento per il golf nel Caribe. A sostegno di questa iniziativa, un’offerta ricettiva di livello sempre più alto e numerose proposte per il divertimento, il relax e il tempo libero fuori dal green.
 
La Repubblica Dominicana sta puntando sempre più al turismo di nicchia di livello medio-alto: nautica, wellness e golf in primis. Il golf, nello specifico, è favorito dalla particolare conformazione geografica che assicura un clima favorevole tutto l’anno e permette la creazione di appassionanti terreni di gioco, perfetti per giocatori di qualsiasi livello.

Grandi guru di questo sport, insieme ad architetti specializzati, hanno saputo fondere il paesaggio naturale e la conformazione dei terreni da gioco per creare percorsi spettacolari: i green dominicani si estendono lungo verdi vallate, seguono i pendii delle morbide colline e si snodano lungo gli azzurri profili disegnati dalle rive dell’oceano. Se le partite sono così entusiasmanti è anche merito delle bellezze naturali che regalano ad ogni occasione una magica e irripetibile cornice.

Tra i campi da golf dominicani da ricordare, sicuramente la trilogia di 18 buche par 72 creata da Pete Dye e ospitata all’interno dello splendido resort Casa de Campo, nei pressi di La Romana: il Diente de Perro (Teeth of the Dog) è tra i top 100 del mondo, con 7 buche da giocare direttamente con vista sull’azzurro infinito del Caribe; il The Links, dove tracciati angusti che lasciano poco spazio alle esitazioni si susseguono a buche affacciate su specchi d’acqua, e l’emozionante Dye Fore, realizzato sull’altura che sovrasta il Rio Chavón, che offre uno spettacolare colpo d’occhio sull’interno del Paese.

Nella zona della capitale, l’incantevole terreno Las Lagunas, circondato da pace, silenzio e natura, rende quasi impossibile credere trovarsi a soli 10 minuti dal centro di Santo Domingo, offre 18 buche appassionanti da giocare e al tempo stesso un servizio di alto livello, capace di accontentare anche la clientela più esigente. Č invece un piccolo gioiello 9 buche, tutte par 3, ideale per migliorare i tiri corti, l’Isabel Villas Country Club, anch’esso facilmente raggiungibile dalla città di Santo Domingo.

Nella zona est del Paese, tra Punta Cana e Bávaro, considerata la destinazione turistica per eccellenza, per i giocatori di golf c’è solo l’imbarazzo della scelta: è possibile lanciare una sfida al Punta Espada, il primo green progettato nella zona da jack Nicklaus, attivo dal 2006 e dopo appena 4 mesi dall’apertura selezionato dalla prestigiosa rivista americana Golf Digest come uno dei 100 migliori in tutto il mondo, oppure scegliere il Punta Cana Golf Club, all’interno del complesso turistico residenziale di Punta Cana. Questo è il campo da gioco adatto a chi ama le celebrità: tra i proprietari vanta lo stilista dominicano Oscar de La Renta e il cantante Julio Iglesias.

O ancora accettare la sfida e misurarsi con il Cocotal Golf & County Club, considerato il migliore percorso della zona di Punta Cana e Bávaro, sorge su un’area un tempo utilizzata come piantagione per le palme da cocco. Questo terreno da gioco – dalla superficie di 2 milioni di metri quadrati – è circondato da ostacoli, ville spettacolari e meravigliosi hotel. Sempre a Bávaro è possibile giocare al Punta Blanca Golf Club, un campo da golf 18 buche pensato considerando tutti i livelli di gioco, per dare l’opportunità sia agli esperti sia ai principianti di cimentarsi in questa appassionante sfida, circondati da un panorama da sogno.

Č facile intuire come a Punta Cana si concentri il maggior numero di campi in fase di realizzazione - ben 9- alcuni dei quali quasi ultimati: il secondo e terzo campo da golf di Punta Cana Resort & Club; il secondo di Cap Cana; il primo del complesso Roco Ki e quello delle catene Iberostar e Fiesta.  Sono ancora in fase preparatoria: il campo di Globalia ad Uvero Alto, quello dell’hotel Moon Palace ad Arena Gorda e quello nella zona di Cabeza de Toro.

Nella zona sud est merita un cenno il nuovissimo campo realizzato a Las Terrenas, un 18 buche situato in un autentico paradiso, circondato da un complesso immobiliare di ville e residenze di alto livello e a poca distanza dalla spiaggia di Las Terrenas: 22 chilometri di sabbia finissima e acque limpide circondate dalla lussureggiante vegetazione tropicale.

La costa nord, invece, non è soltanto il paradiso per gli amanti degli sport acquatici: nei pressi della Costa dell’Ambra si trovano due campi progettati da Robert Trent Jones: la sua opera prima in Repubblica Dominicana che il Playa Dorada, attivo dal 1978 e la sua ultima realizzazione, il Playa Grande. Questi due terreni di gioco hanno in comune la cifra di Robert Trent: un design del campo che fonde caratteristiche del terreno a incognite ambientali (il vento, soprattutto), per rendere il gioco sempre più stimolante e mai uguale a se stesso.

I campi da golf della Repubblica Dominicana sono aperti tutto l’anno e non ci sono limitazioni di handicap. Tuttavia, durante il periodo compreso tra dicembre e marzo, è indispensabile prenotare in anticipo. Nove buche possono essere giocate ovunque pagando una green fee ridotta
 
Per ulteriori informazioni:
Ente del Turismo della Repubblica Dominicana

Piazza Castello, 25
20121 Milano
Tel. 02 8057781
www.godominicanrepublic.com


Jazz, golf e macchine d'epoca: un'estate elegante a Merano e nei suoi dintorni
Frascati golf offer
Golf Tour in Toscana 6 giorni
Bali... Paradiso del Golf
Viaggio di gruppo per glofisti a Pechino con Groda Tour Viaggi e Turismo
Natale e Capodanno alle terme di Galzignano Revital & Golf Resort
Proposte di viaggio per golfisti
L’isola più green dell’oceano indiano
Sestrieres all'avanguardia nel golf Indoor
Ad Abu Dhabi per brindare al nuovo anno
Giocare a golf e rilassarsi al Salice Terme Golf & Country
Golf indoor - nuova struttura al Palazzetto dello Sport
Un green in blue: golf cinque stelle su 12 nuove rotte a colpo sicuro con Silversea
Golf in Austria
Voglio imparare a giocare a golf...vado in Masseria Torre Maizza
Cerca su GolfeTurismo.com
I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA

Copyright © Nexus Web Services